Da EXPO Taro Ceno
alla nascita del marchio
Parma, una montagna di qualità

La Fondazione Andrea Borri per il riequilibrio territoriale

Tutte le edizioni

Vivere la montagna

Se il riequilibrio territoriale voleva dire offrire a tutte le parti del nostro territorio pari opportunità, riprendendo il metodo messo in campo da Andrea Borri, ad esempio con la difesa attiva dell’Appennino, la montagna diventava da subito il punto da cui ripartire.

Da qui è nata, con la collaborazione dei Centri studi, un’esperienza molto interessante: EXPO Taro Ceno.
Per le vie dell’antico borgo di Compiano è stato messo in mostra il “saper fare” di artigiani, agricoltori e imprenditori delle due valli.

L’esperienza è stata replicata anche nei due anni seguenti, con successo di partecipazione e di pubblico. A questo punto è stata predi- sposta una breve indagine conoscitiva attraverso cui l’agricoltura e il turismo sono emersi come basi per un’economia non assistenzialistica, che potesse anche contrastare lo spopolamento e il dissesto idrogeologico.

Perciò, dopo un incontro con diversi imprenditori del settore agricolo e dopo avere ricevuto indicazioni e richieste direttamente da loro, è decollato Parma, una montagna di qualità, in cui sono state coinvolte l’Università degli Studi di Parma e l’Azienda sperimentale Stuard.

Il progetto si è concretizzato in una prima fase che ha visto la commercializzazione attraverso un logo identificativo di prodotti agroalimentari che rispondono alle caratteristiche individuate all’interno di una carta di principi.

Attualmente sono oltre sessanta le imprese contattate che operano nella valle del Taro, del Ceno, della Parma, della Val Baganza, oltre all’Oasi biologica di Neviano degli Arduini.

I risultati attesi sono relativi alla creazione di un gruppo coeso di piccoli imprenditori che potrà trarre vantaggi sia dal punto di vista interno (scambio di know how, di esperienze sulla gestione, creazione di piccole filiere, etc), sia per ciò che riguarda i rapporti esterni (comunicazione, partecipazione a fiere, fornitori comuni etc).

Le edizioni

San Giovanni all’Azienda Stuard coi produttori della montagna parmense Adesione del Consorzio oasi bio di Neviano Arduini alla rete Parma, una montagna di qualità
Parma, Azienda Stuard

Nasce il marchio Parma, una montagna di qualità
Un sabato in montagna, mercato contadino della montagna parmense
Parma, Azienda Stuard

Expo Taro Ceno: ambiente, escursionismo, ricettività
Due giorni di confronto per una progettazio- ne condivisa del turismo locale
Compiano (PR)

Expo Taro Ceno: cibo per il corpo, per la mente, per il cuore
Nelle vie dell’antico Borgo in mostra il valore del capitale umano, l’iniziativa e la capacità di uomini e donne che pensano e lavorano quotidianamente, con la propria intelligenza e con la propria energia
Compiano (PR)

Expo Taro Ceno: il bosco e la terra
Per le vie dell’antico Borgo in mostra i saperi antichi che si aprono alle nuove realtà per diventare patrimonio comune
Compiano (PR)

Expo Taro Ceno: innovazione, tradizione, sostenibilità
In mostra il saper fare di artigiani, agricoltori, imprenditori delle due valli
Compiano (PR)

Sostieni il progetto
Parma, una montagna di qualità

IBAN IT32X0707212703000000000885
intestato a: Fondazione Andrea Borri
Emilbanca – Agenzia via Tanara, 45/1° – 43121 Parma

Specifica nella causale il nome del progetto PARMA UNA MONTAGNA DI QUALITÀ.

Lasciaci i tuoi recapiti per essere informato di tutte le iniziative della Fondazione Andrea Borri

Grazie, il tuo messaggio è stato inviato!
Si è verificato un errore, riprova più tardi.